candidato9 Ferrucci Aldivano - Patto per Jesi

Patto per Jesi
al governo della città con il Sindaco Massimo Bacci
Vai ai contenuti

Menu principale:

candidato Consigliere Comunale
Ferrucci Aldivano
          
Pensionato
Ultime esperienze lavorative:
  • AP di Moie di Maiolati: Amministratore Delegato dal 2006 al 2011e consulente fino a tutto il 2014
  • RAICAM CLUTCH(Inghilterra):Amministratore unico della Dal 2009 al 2011
  • Macroeconomics trend di SCM portal( Membro del Comitato Esecutivo dal 2012 al 2014): Presentazione via webinar a cura di docenti del Politecnico di Milano e della Cattolica di Milano  del trend economico italiano,europeo e mondiale
  • Negozio Partner settore energetico: Da fine 2013 ma ora passato a giovani

Associazionismo
ADACI(Ass.Ital.Acquisti e Supply Management): Vicepresidente nazionale dal 2008 al 2010 e membro del Comitato Esecutivo dal 2001 al 2007. Di questa associazione fanno parte oltre 1500 manager delle maggior aziende italiane
ADACI FOR MANAGEMENT(Braccio operativo di ADAC I): Membro del Comitato Esecutivo dal 2011 al 2013

Terminata la mia attività professionale ho ritenuto opportuno di accettare l’invito del Patto per Jesi a dare il mio contributo presentandomi nella loro lista per le elezioni del 2017
Considerate le mie esperienze lavorative credo di poter contribuire nei settori   fondamentali per la mia città :
Mondo del lavoro : Anche Jesi sta soffrendo la crisi economica con calo occupazionale  ed il passaggio della Banca Marche ad UBI accentuerà il calo degli occupati e vorrei contribuire a creare le condizioni per l’arrivo di imprese.

Logistica e Mobilità cittadina:
Concentrare stazione ferroviaria e stazione dei bus di città e di collegamento con i comuni vicini per permettere un servizio continuo con navetta con l’Ospedale ed centro storico riducendo il problema dei parcheggi.
Creare una fermata dei treni locali nella zona industriale ,come già avviene a Falconara, con un parcheggio biciclette  
Turismo:
Creare sinergie tra le società sportive iesine e quelle che ci vengono a giocare per associare al momento sportivo anche la visita di Jesi e l’assaggio dei prodotti locali con vantaggi anche per la ristorazione.
Il tifo sportivo deve esserci nel momento della competizione ma fuori dal campo i tifosi devono trovare una città che è felice di ricevere loro e le loro famiglie  favorendo il turismo culturale ed enogastronomico.
Vallesina: Lo STATO ridurrà sempre di più il trasferimento di contributi ai Comuni e quindi il piccolo ma bello è il passato mentre il futuro richiede sinergie.
Jesi deve essere capoprogetto nel creare sinergie che riducano oneri di gestione nelle varie attività(come già con successo è stato fatto con ASP)facendo della Vallesina una città metropolitana.
Torna ai contenuti | Torna al menu